Fai da te

Il Crudismo

di

Anique

Il mondo secondo Anique...

Sale di sedano

Ingredienti:

sedano

 

Procedimento:

 

Tagliato, essiccato, polverizzato.

Il tempo dipende da quanto lo tagli sottile.

Da 10 a 20 ore, ma meglio una giornata.

Attenzione!

Deve essere bello secco prima di andare nel macinacaffe' .

Tutto qui. :-) E' buonissimo! :-)

Dado crudista fatto in casa

Ingredienti:

 

150 g di sedano

100 g di carote

100 g di cipolle

50 g di pomodoro

50-100 g di zucchine

1 spicchio di aglio

aromi misti (alcune foglie di alloro, basilico, rosmarino, salvia, timo, ecc)

prezzemolo

250-300 g di sale grosso rosa (optional)

olio evo (pochissimo)

 

Procedimento:

 

Lavare, pulire le verdure, frullare il tutto. Io l’ho messo nel congelatore. Quando sono gelati, tirate via i cubetti e si possono tenere semplicemente in un sacchetto in freezer. Non perdetevi nei dettagli per i grammi non dobbiamo complicarci la vita con troppa precisione, vero? :-) Punto. Tutto qui.

Attenzione! Il sale è optional! Diventa un dado salatissimo, che potresi addirittura tenere fuori frigo.

Congelando non hai proprio bisogno di sale se non lo vuoi.

 

Detersivo per lavatrice e ammorbidente fatto in casa

Bene, bene, bene....

Comincerei così:

No, e non mi fido dei detersivi anche se venduti ecologici, biologici senza il tagliandino di controllo.

Chiunque può dichiarare qualsiasi cosa. Già spesso i controlli non sono sufficienti o sono poco efficienti.

Mi dite per quale motivo mi devo fidare di aziende che non si fanno neache controllare???

A me il pensiero che il detersivo che uso per lavare i miei vestiti sia stato iniettato sotto la pelle di una scimmia o un cagnolino beegle mi da tanto fastidio. E tanto....

E il solo pensiero che il liquido del mascara che uso per le ciglia possa essere stato iniettato negli occhi di un conigletto mi fa lacrimare gli occhi a prescindere...

E con ciò ho detto tutto.

Al Naturasì (con tutto il rispetto) se devo comprare dei detersivi, spendo sui 100 euro e non ho ancora un pomodoro nel mio carrello. Il detersivo liquido da bucato non era un problema, è una ricetta conosciutissima, vedo però che tutti usano quantità diversa di sapone di Marsiglia per litro di acqua. Così ho provato tutte le versioni (chi l’avrebbe mai detto, vero? :-)) Quella ungherese, 50 g di sapone per l d’acqua per me è troppo liquido; 250 g è troppo denso; 150 g è ancora un pochettino troppo denso per me, 100 g è la perfezione. I vestiti vengono pulitissimi. Alcuni anni fa usavo direttamente le scaglie di sapone di Marsiglia, ma non ero per niente contenta. Liquido così va benissimo. All'inizio aggiungevo dell'aceto direttamente nel detersivo, ora lo uso solo come ammorbidente. Se hai il Bimbi, basta tagliarlo a dadi, se no lo devi grattugiare.

 

Ingredienti per il detersivo:

 

100 g di sapone di Marsiglia

1 l di acqua distillata

 

Ingredienti per l’ammorbidente:

 

0,2 l di aceto (1 tazza)

0.7 l di acqua distillata

20 gocce di olio essenziale

 

Ammorbidente 2:

3 cucchiai di acido citrico

1 l di acqua

20 gocce di olio essenziale (limone, arancio, lavanda, gelsomino, ecc...)

 

 

Procedimento:

Le ricette su internet per fare l’ammorbidente dicono 1-10 aceto e acqua, io ci metto più aceto, i vestiti sono belli morbidi. L’olio essenziale più usato è quello di lavanda, ma la scelta è ampia. Mescoli gli ingredienti e voilà. Per quanto riguarda invece il detersivo per il bucato, il Bimbi rende il lavoro molto semplice. Le scaglie di sapone vanno scaldate con l’acqua in una pentola, ma non deve bollire, così si scioglie, ma non brucia. Va lasciato a riposo per 1 notte, poi frullato con un frullatore ad immersione. Io lo lascio nel Bimbi e ci do un colpo il giorno dopo. Anche versare nel contenitore da detersivo è molto più veloce dal Bimbi che da una pentola. :-)

Il dosaggio è più o meno lo stesso che per il detersivo “normale”. Già il fatto di risparmiare tutta quella plastica che si butta quando si usa il detersivo da supermercato, cambia molto. Ecologico, economico, facile, veloce… cosa vuoi di più? :-)

Attenzione! Se preparate maggiore quantità è meglio usare la versione 50g per un litro di acqua, perché con il tempo diventa più denso!

Buon divertimento ;-)

 

 

 

 

Ti dico la verità:

Ho provato creare forse più detersivi per lavastoviglie io che le aziende che lo producono :-)

Bicarbonato di sodio

Soda

Aceto

Sapone di marsiglia

Sapone al cocco

Limone intero

Sale

Acido citrico

Potrei continuare all'infinito. Alcuni lavavano bene, alcuni no. Il mio preferito era per molto tempo il detersivo a base di cocco, ma i bicchieri non venivano benissimo.

Quello al limone (intero) mi ha otturato la lavastoviglie, non mi sembrava il caso di romperla.

Ho il Bimbi perciò frulla bene, non c'erano pezzettini di limone ma comunque qualcosa non andava.

Ti dico cosa sto usando ora.

Non diventa denso come quando utilizzi il limone intero! Rimane liquido, ma lava più che bene.

Non è un prodotto a crudo ;-)

Ingredienti:

succo di 4 limoni (Se hai un'estrattore, il problema è risolto)

200 g di sale grosso

200 g di aceto

400 g di acqua distillata

Il resto del limone butto via. Sta meglio nel pattume che nel mio filtro.

Cuoci il tutto per dieci minuti

Tutto qui.

 

CIBO CRUDO

Detersivo per lavastoviglie

Dentifricio al tè verde

Copyright © All Rights Reserved

Ingredienti:

 

1 cucchiaio di tè verde (optional)

3 cucchiai di argilla

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

5-10 gocce di olio essenziale di menta

3-4 cucchiai di acqua (nel mio caso distillata)

 

Procedimento:

 

In effetti molti usano l’argilla bianca, ma io sono talmente abituata al dentifricio color scuro, che non mi dà proprio fastidio. Esiste addirittura color nero! Saranno vent’anni ormai che uso il dentifricio senza fluoro e il dentista non si ricorda nemmeno più il mio nome, mentre prima ero cliente fissa. Faranno tanta pubblicità in televisione tutti ‘sti dentisti che consigliano il dentifricio al fluoro, il mio mi ha detto onestamente che il fluoro non serve a nulla (20 anni fa!). Però, per dirvi la verità, il prezzo delle marche bio è spaventoso. Lo stesso discorso dei detersivi eco. Come se volessero allontanare la gente dai prodotti naturali. Ma perché la salute sarebbe un diritto di pochi benestanti? L’argilla costa pochissimo, il bicarbonato pure. L’olio essenziale di menta vi durerà una vita. Ma preparatevi il dentifricio in casa! Io ho il tè verde solubile in polvere, voi se lo volete aggiungere, semplicemente tirate fuori il macinacaffè. Mescolate tutti gli ingredienti ed è già pronto. Aggiungete un po’ di acqua e diventa bello cremoso. In un contenitore chiuso dura un tot! Una sensazione di freschezza e pulito assoluti!

Dentifricio

Si, è buonissimo anche il dentifricio al tè verde, e ora che finalmente ho trovato l’argilla bianca nessuno potrà mai più allontanarmi dal dentifricio fatto in casa.

E ora: Eccovi il dentifricio più semplice al mondo: bianco, cremoso, buono. Cosa volete di più?

 

Ingredienti:

 

3 cucchiai di argilla bianca

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

10 gocce di olio di menta

2 gocce di olio essenziale di limone, salvia o/e rosmarino (optional)

2 cucchiai di acqua (preferibilmente non direttamente dal rubinetto)

 

Procedimento:

 

Questa non è una ricetta. Voglio semplicemente farvi vedere quanto è semplice sostituire il dentifricio senza fluoro. Io preparo questa quantità poi quando finisce ne faccio un altro po’. Ci vuole 1 minuto davvero. Mescoli gli ingredienti e punto. Il dentifricio è pronto. Niente frullatore, nessun macchinario, basta una forchetta o un bastoncino :-) (Se hai paura del bicarbonato, mettine meno. Tutto qui).

 

 

 

Tonico viso

Ingredienti:

 

3 cucchiai di tisana

1 cucchiaino di aceto di mele

1 goccia di olio essenziale di rose (optional)

argilla verde

acqua distillata

 

Procedimento:

 

Bene, bene. Ora direte: Ma quando mai ha usato così tanti ingredienti? :-)

Infatti, con questi ora faremo 3 diversi tipi di tonico per la pelle. Ci sta, vero? ;-)

Ora vi spiego perchè il nome: colazione tonica. Perchè facciamo il tonico per il viso praticamente con i rimasugli della colazione. La gente spesso e volentieri prende un tè o una tisana la mattina, al posto del caffè. Quelli che stanno facendo la cura disintossicante, potrebbero farsi un bel bicchiere di argilla verde. O se hai problemi di peso, cosa sarebbe la scelta ideale come primo drink mattutino? Si, l’aceto di mele con un po’ di acqua.

Perciò ora, mentre facciamo colazione, ci prepariamo anche un bellissimo tonico per la nostra pelle. Durerà solo un paio di giorni, perciò mettete in conto che dovrete far colazione di nuovo… :-) Prima di iniziare vorrei precisare che il tonico ha un solo utilizzo per me: togliere i residui del latte detergente. Punto.

Tonico N 1: lasciamo agire 1 bel cucchiaio di argilla in un bicchiere di acqua

(io in casa bevo acqua distillata) per 1-2 orette. Quando si è depositata (diventa limpida) togliamo 3 cucchiai, aggiungiamo 1 cucchiaino di aceto di mele ed è pronto.

Se vuoi, puoi aggiungere un goccetto di olio essenziale, ma a me piace tantissimo così, com’è. Si sente minimamente l’aceto e ho una pelle splendida quando lo uso.

Dopo 0vviamente devi applicare la tua crema. Attenzione! Usate bicchiere e cucchiaio di vetro e/o ceramica.

Tonico N 2: preparati un bel tè verde. Le quantità sono sempre le stesse da usare.

Aggiungi l’aceto e voilà!

Tonico serale: beh, non per l’uso, ma per l’ingrediente. ;-) Invece del tè verde utilizziamo la camomilla. Il procedimento è lo stesso. Io ho la pelle mista, normalissima.

Non intendo dare consigli per curare problemi speciali di pelle, ma semplicemente dare un’idea su come risparmiare e usare prodotti il più ecologici possibile.

Amo le mie rughe, perchè parlano di me. Sono belle. Intorno agli occhi le ho perchè ho riso molto, con tanta gioia e intorno alle labbra perchè ho sorriso tanto e con tanta felicità.

Sulla fronte, perchè non conosco la noia e ho sempre avuto dei pensieri, magari dei bei ricordi. Oppure pensieri su come migliorare il mondo che mi circonda.

E mi va bene così…

 

 

 

 

Come sostituire la crema di notte

Onestamente ti posso solo dire quello che uso io. L'idea mi é venuta al semplice fatto che pur curando la mia pelle tantissimo durante il giorno, mi sono sempre rifiutata di mettere la crema di notte. Secondo me la pelle deve respirare di notte, disintossicarsi, come tutto il resto dell'organismo e non essere coperta da creme anche se biologiche. Arrivando a una certa età però qualcosa ci vuole proprio anche di notte: E così sono attivata alla conclusione che applicando delle cose semplicissime, nutro la mia pelle senza esagerare. Cosa uso? :

 

Olio di mandorle

Olio di Jojoba

Olio di argan.

Olio di albicocca (il mio preferito)

 

Non tutte le notti (diciamo, una volta la settimana) e ne metto pochissimo. Io mi trovo bene. Ovviamente per la pelle grassa non vanno bene, ma la mia è pelle mista e ho anche una certa età.... ;-)

Tutto qui...

 

Abracadabraw

Fa che sia magia!

 

 

In arrivo: Appuntamento al Crudo

 

 

Il Crudismo Countrystyle

Fuori dagli schemi. Benvenuto!